23 luglio 2020 – Più di 8 mesi! Tanto è durata l’attesa tra la fine del CIR 2019, con l’emozionante ultimo round del Tuscan Rewind, e la prima gara del Campionato Italiano Rally 2020 che andrà in scena nei territori della provincia di Roma e Frosinone con il Rally di Roma Capitale. L’evento, valido anche per il Fia European Rally Championship, segna un momento importante per il motorsport italiano, e non solo, alla luce di tutte le problematiche causate dalla pandemia del Covid-19. La gara, che sarà a porte chiuse e non ammetterà la presenza del pubblico in tutte le aree nevralgiche del rally, potrà comunque essere seguita grazie alla copertura televisiva e via streaming garantita dall’organizzazione.

Saranno 42 gli equipaggi del CIR al via e tra questi figurano Giandomenico Basso e Lorenzo Granai, campioni italiani in carica, al debutto sulla Volkswagen Polo GTI R5 di HK Racing gommata Pirelli che, con il preziosissimo supporto di Loran, cercheranno di bissare il successo dell’anno scorso lungo le strade laziali.

La gara prenderà il via venerdì 24 con la qualifying stage e lo shakedown, con gli equipaggi che poi si dirigeranno verso Roma per la cerimonia di partenza e la passerella di presentazione in programma dalle ore 17:15. Le 15 prove speciali verranno invece corse nelle giornate di sabato 25 e domenica 26 per un totale di quasi 200 km di tratti cronometrati.