Gara sfortunata e piena di imprevisti quella di Rudi Cappellati e Matteo Zaramella che, su Rover MG Zr classe A5, concludono con un ritiro il loro 41° Rally Città di Modena. Dopo la prima prova in trasferimento ed il secondo tratto cronometrato corso con cautela, Cappellati e Zaramella cominciano a fare sul serio nelle restanti prove fino a posizionarsi al terzo posto di classe. Podio che sfuma a causa del ritiro.

Rudi Cappellati: “La gara era molto difficile con prove che non avevo mai visto prima, però fantastiche. Siamo partiti cauti, forse anche troppo, ma poi abbiamo recuperato bene e c’era tutta l’intenzione di far il colpaccio. Purtroppo, non è finita nel migliore dei modi, ma è stata una fantastica avventura. Una persona mi disse a inizio stagione: “Vuoi metterti in gioco e far le cose fatte bene, o vuoi andar a spasso?” L’ho ascoltata, ed i risultati si sono visti, indipendentemente dal ritiro.

Ringrazio i miei sponsor, nonché amici, senza di loro non potevo ambire alla finale, la mia scuderia Sport & Comunicazione, i miei navigatori che mi hanno affiancato in questa stagione ovvero Mattea Modenini, Fabio Bechevolo e Matteo Zaramella, la Essegroup per avermi fornito una Rover sempre al top, Ralph, Stefania Moz, Toni, Fabio e Gianni. Io ho fatto il mio, ho solo girato il volante, il resto lo hanno fatto queste persone, queste magnifiche persone. Mi hanno regalato la finale che per me era già un sogno.

Ci si vede al Prealpi Master Show con una sorpresa!”